Le macerie di un villaggio a Kayangan. (AP Photo/Fauzy Chaniago)
  • Mondo
  • giovedì 9 Agosto 2018

I morti per il terremoto in Indonesia potrebbero essere molti di più

L'agenzia di stampa di stato parla di almeno 347, e intere zone dell'isola di Lombok devono ancora essere raggiunte dai soccorsi

Le macerie di un villaggio a Kayangan. (AP Photo/Fauzy Chaniago)

Secondo l’agenzia di stampa governativa indonesiana Antara, i morti nel terremoto che ha colpito domenica l’isola di Lombok sono almeno 347. Secondo un’altra agenzia statale i morti sarebbero addirittura 381. Per ora nessuno di questi numeri è quello ufficiale ma nel pomeriggio di giovedì il conteggio dell’agenzie indonesiana per i disastri naturale ha corretto il proprio, da 131 a 259.

Il bilancio dei morti potrebbe però salire ulteriormente, man mano che i soccorsi raggiungono le parti più isolate e devastate di Lombok, nel nord dell’isola. Testimoni a Kayangan, in quest’area, dicono che centinaia di persone – compresi anziani e bambini – stanno ancora aspettando di essere soccorsi e di ricevere provviste, e stanno dormendo all’aperto.

Un campo per gli sfollati nel nord ddi Lombok. (AP Photo/Firdia Lisnawati)

Il terremoto è stato di magnitudo 6.9 e ha seguito di pochi giorni un altro che aveva ucciso 17 persone nella stessa area. Secondo il governo ci sono ancora 20mila persone in attesa di assistenza, e l’80 per cento degli edifici nel nord del paese è stato distrutto. Circa 2.000 turisti sono stati evacuati dalle isole Gili, un piccolo arcipelago a nord ovest di Lombok.

Sutopo Purwo Nugroho, portavoce dell’agenzia indonesiana per le calamità naturali, ha detto che il bilancio ufficiale attuale di 164 morti molto probabilmente salirà, ma ha invitato alla cautela nel prendere per buone le cifre diffuse dai media, visto che la confusione iniziale di queste situazioni può portare a registrare la stessa vittima più volte, con nomi diversi. Le identità dei morti saranno verificate a fondo, ha detto.

Intanto, Facebook si è scusata per aver lasciato attiva un’animazione di palloncini e coriandoli associata alla parola “selamat”, che in indonesiano vuol dire sia sicuro che congratulazioni. L’animazione partiva automaticamente anche quando la parola era scritta nei commenti preoccupati riguardo al terremoto, ma è stata adesso bloccata.