• Mondo
  • giovedì 26 Luglio 2018

Il governo greco dice di avere «indizi concreti» che gli incendi di questi giorni siano stati dolosi

Il ministro greco della Protezione Civile, Nikos Toskas, ha detto di avere «indizi concreti» che i gravissimi incendi di questi giorni siano stati dolosi. Toskas ha detto che il governo è arrivato a questa conclusione dopo avere esaminato immagini satellitari e aver compiuto ispezioni sul posto, ma non ha diffuso ulteriori dettagli.

I primi incendi si erano sviluppati nella giornata di lunedì 23 luglio nella periferia di Atene, lungo la costa, dove hanno sede numerosi resort per le vacanze. La siccità e i forti venti hanno contribuito martedì a farli aumentare di dimensione, portandoli a bruciare oltre 20 chilometri quadrati di territorio.

Gli incendi hanno causato la morte di almeno 80 persone, dicono i vigili del fuoco, ma ci sono ancora decine di dispersi. I feriti sono più di 150 e per una decina si è reso necessario il ricovero nei reparti di terapia intensiva degli ospedali nella zona.

(JULIAN STAHLE/AFP/Getty Images)