• Mondo
  • mercoledì 25 Luglio 2018

Trump vuole rimandare l’incontro con Putin, non si farà prima della fine dell’indagine di Robert Mueller

Mercoledì la Casa Bianca ha detto che il presidente americano Donald Trump vuole rimandare l’incontro con il presidente russo Vladimir Putin inizialmente annunciato per il prossimo autunno: Trump vuole aspettare la fine dell’indagine del procuratore speciale Robert Mueller, quella sulle presunte interferenze russe nelle elezioni americane del 2016. Un nuovo incontro tra Putin e Trump dovrebbe quindi tenersi non prima del prossimo anno.

Trump aveva annunciato la sua intenzione di invitare Putin a Washington la scorsa settimana, una mossa che alcuni avevano interpretato come un atto di sfida dopo l’ondata di critiche ricevute da Trump a seguito del suo primo incontro bilaterale con Putin a Helsinki, in Finlandia. In quell’occasione Trump aveva praticamente dato ragione a Putin su tutto, andando contro anche alla stessa intelligence americana, ed era stato criticato da politici, analisti e opinionisti, anche Repubblicani. Come hanno fatto notare alcuni, comunque, Putin non aveva ancora accettato l’invito di Trump per un secondo incontro alla Casa Bianca e non aveva chiarito se fosse interessato oppure no.

Donald Trump e Vladimir Putin a Helsinki, 16 luglio 2018 (BRENDAN SMIALOWSKI/AFP/Getty Images)