• Mondo
  • mercoledì 25 Luglio 2018

Una ricca ereditiera statunitense è stata arrestata per i suoi legami con la presunta setta sessuale Nxvim

Clare Bronfman, una ricca ereditiera americana, è stata arrestata per via dei suoi legami con Nxivm, una specie di setta accusata di aver marchiato a fuoco le donne che ne fanno parte e di averle costrette a rapporti sessuali non consenzienti. Bronfman è figlia di Edgar Bronfman, morto nel 2013 e presidente dell’azienda di liquori Seagram fino al 2007. Lei e altre tre persone sono state formalmente accusate di far parte di un gruppo criminale; in particolare Bronfam è accusata di aver aiutato il fondatore di Nxivm (la pronuncia è più o meno “Nixium”) Keith Raniere a controllare i membri della setta, rubare loro l’identità e riciclare denaro.

Raniere era già stato arrestato a marzo. Ad aprile invece era stata arrestata un’altra persona legata a Nxvim: l’attrice Allison Mack, nota in Italia per il ruolo di Chloe Sullivan, l’amica di Superman, nella serie tv Smallville. Raniere, Mack e Bronfam hanno negato tutte le accuse nei loro confronti. Di Nxivm si era cominciato a parlare molto lo scorso autunno, quando una donna che in passato faceva parte della setta ne aveva parlato con il New York Times:

Negli Stati Uniti c’è un gruppo segreto in cui le donne vengono marchiate a fuoco

Un'illustrazione di Keith Raniere, il leader di Nxivm, durante un'udienza a Brooklyn, il 13 aprile 2018 (Elizabeth Williams via AP, File)