La Camera ha approvato il ricalcolo dei vitalizi degli ex deputati

I vitalizi concessi saranno ricalcolati con il metodo contributivo, per un risparmio di circa 40 milioni di euro all'anno

L’ufficio di presidenza della Camera ha approvato la delibera proposta dal presidente Roberto Fico che prevede il ricalcolo dei vitalizi degli ex deputati. La delibera è passata con 11 voti a favore su 18 componenti dell’ufficio di presidenza. Hanno votato sì 9 componenti della maggioranza, più un esponente del PD e uno di Fratelli d’Italia.

Il ricalcolo porterà a una riduzione dei vitalizi tramite un meccanismo chiamato “ricalcolo contributivo”. Significa che i vitalizi concessi in passato e il cui ammontare era stato calcolato con il metodo retributivo (cioè, semplificando, in cui l’assegno pensionistico è calcolato in percentuale all’ultimo stipendio ricevuto), saranno ricalcolati con il metodo contributivo, che prevede che l’assegno pensionistico sia proporzionato ai contributi effettivamente versati durante il mandato parlamentare. Il nuovo sistema entrerà in vigore dal prossimo primo novembre e dovrebbe portare a 40 milioni di euro di risparmi all’anno.

(ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.