Storia di un flirt raccontato in diretta

Ma raccontato in diretta da qualcuno che spiava tutto durante un viaggio in aereo: sembrava una cosa carina, ma forse si è andati un po' oltre

Il 3 luglio un uomo e una donna che non si conoscevano si sono trovati seduti accanto per quattro ore nel volo 3327 della compagnia Alaska Airlines, da New York a Dallas. Hanno chiacchierato a lungo, hanno flirtato, si sono mostrati reciprocamente foto di famiglia e – finito il volo – hanno ritirato i bagagli e si sono allontanati insieme. Tutte queste cose, però, non le sappiamo perché le hanno raccontate loro due, ma perché le ha rese pubbliche, in diretta, un’altra persona che si trovava sull’aereo. Una donna era seduta dietro di loro e ha fotografato e raccontato su Instagram e Twitter quello che stava succedendo davanti a lei: ottenendo istantanea fama ma facendola ottenere anche ai due sconosciuti, che forse avrebbero preferito rimanere tali.

Tutta la storia, infatti, è stata raccontata da molti giornali e programmi tv americani e internazionali. Inizialmente i toni erano quelli della classica “bella storia di internet”: una storia d’amore nata in aereo e raccontata con molti dettagli di colore. Poi in molti hanno cominciato a parlare di quello che era successo per le grosse questioni che ha tirato in ballo, cominciando dagli evidenti problemi di privacy. L’uomo protagonista della storia – Euan Holden, un ex calciatore professionista, fratello di Stuart Holden, ex calciatore della nazionale statunitense – sembra aver gradito la fama, e sta cavalcando l’onda. La donna della storia, di cui conosciamo solo il nome, Helen, ha invece cancellato i suo profili social per le troppe attenzioni e per alcuni insulti ricevuti.

Dall’inizio
Rosey Blair oggi ora ha 65mila follower su Instagram, ma prima della vicenda ne aveva molti meno. Il 3 luglio era seduta al posto 16C, accanto a Euan Holden; ma il suo compagno era una fila dietro, al posto 17D, accanto a Helen. Blair ha quindi chiesto a Helen di fare cambio, e Helen ha accettato. Le due hanno anche scherzato sul fatto che magari spostandosi Helen avrebbe incontrato “l’amore della sua vita”. Helen e Holden si sono quindi trovati uno accanto all’altro e hanno iniziato a parlare, mentre dietro di loro Blair e il suo compagno, Houston Hardaway, cominciavano a origliare e seguire tutto. Blair ha prima postato le sue foto su Instagram, come Storie, ma poi le ha messe su Twitter. Lo ha fatto in tempo reale, dall’aereo: c’è anche un tweet in cui dice di aver comprato tempo extra di wi-fi per non dover smettere di aggiornare la storia.

Helen e Holden intanto parlavano, apparentemente senza sapere di essere ascoltati e fotografati. Blair ha raccontato quello di cui hanno parlato Holden e Helen: entrambi hanno scoperto di essere vegetariani e appassionati di fitness e a un certo punto si sono mostrati le rispettive foto di famiglia. Blair ha anche postato foto dei due che si sfioravano i gomiti. Altre foto che ha pubblicato sono invece autoscatti di lei e del suo compagno con espressioni attente e gli occhi puntati sulla fila davanti alla loro. Ci sono anche foto di persone che, seguendo su internet gli aggiornamenti sulla storia, mandavano le loro reazioni a Blair.

In uno dei primi tweet, Blair ha scritto che i due (al tempo sconosciuti, anche a lei) stavano “flirtando” già prima del decollo e che entrambi erano “sexy”.

In seguito ha messo una foto della mano di lui, senza anello al dito.

Ha poi postato una foto dei loro gomiti che si toccavano.

Questo è uno dei video in cui Blair mostrava come stava seguendo quello che succedeva davanti a lei, imitando la posa di chi sta guardando un film avvincente.

Questa è il messaggio in cui, senza fornire altri dettagli, ha scritto:

Breaking News. Si sono appena alzati per andare in bagno. INSIEME.

Questa è l’ultima foto dei due sull’aereo poco dopo l’atterraggio, con le facce oscurate.

Cosa è successo dopo
Blair ha fotografato Holden e Helen anche in aeroporto; una volta a casa ha detto, in un breve video, che il suo compagno era riuscito a trovare i profili Instagram dei due e di aver scoperto che entrambi erano di Dallas ed erano single, stando a quanto si poteva dedurre da Instagram. In un video ha anche incoraggiato i suoi follower a trovare da soli i profili social di Helen, visto che lei aveva deciso di non condividerli direttamente.

Il giorno dopo, il 4 luglio, Holden ha scelto di rivelarsi a tutti, condividendo la sequenza dei messaggi di Blair e scrivendo: «Divertente… Lo sapevo che stavi facendo foto». Ha anche scelto di fissare il tweet nel suo profilo, di renderlo cioè visibile a tutti prima di ogni altro. Su Instagram Holden ha poi messo una sua foto con scritto: «Pensa se avessi perso quell’aereo».

Qualcuno ha anche chiesto a Holden di dire perché a un certo punto lui e Helen fossero andati in bagno e lui ha risposto: «Sono cose che un gentleman non dice». Holden ha poi cavalcato la cosa, si è fatto intervistare e ha usato diversi hashtag sul tema: quello che è diventato più popolare è #PlaneBae: “plane” vuol dire aereo e “Bae” è un modo affettuoso con cui ci si chiama nelle coppie, come “babe” o “baby”. Holden ha anche postato un video in cui chiede di rispettare la privacy di Helen, che forse non stava apprezzando quanto lui le attenzioni ricevute, ma non sembra troppo serio.

Blair, dopo le attenzioni ricevute, ha detto di essere un’attrice-comica-e-sceneggiatrice e con un messaggio di pochi giorni fa ha provato a sfruttare l’improvvisa notorietà per cercare lavoro. In un’altra occasione si è proposta per lavorare per BuzzFeed, un sito noto per scrivere molti articoli su contenuti “virali” o che puntano a diventarlo. BuzzFeed non ha risposto a Blair, ed è stato invece uno dei primi siti che ha fatto notare le storture nella storia, riflettendo sulle conseguenze negative che aveva avuto in particolare per Helen. Tra i siti e i giornali che hanno criticato quanto fatto da Blair (e da tutti quelli che hanno amplificato la storia) ci sono l’Atlantic, che ha elencato altri simili casi del passato (a volte con protagonisti famosi) e The Verge, che ha spiegato i problemi che si creano quando si prendono degli sconosciuti e li si trasforma in «contenuto da social media».

Tra le persone che si sono pentite per aver dato risalto alla vicenda condividendo su Twitter la storia di Blair c’è anche Monica Lewinsky. Con un altro messaggio ha chiesto scusa alle persone coinvolte, spiegando di non essere stata in grado di valutare subito tutte le possibili implicazioni negative della storia.

La sera del 10 luglio, una settimana dopo il volo, Blair ha infine pubblicato un messaggio in cui si dice pentita di quello che ha fatto e chiede scusa a Helen. Il messaggio finisce però con una strana proposta di Blair, che dice di voler «offrire i suoi servizi» a Helen per raccontare la sua storia.

Mostra commenti ( )