• Scienza
  • mercoledì 11 luglio 2018

Lancet ha ritirato due articoli scientifici di Paolo Macchiarini, il “mago dei trapianti di trachea”

Lancet, una delle più importanti e prestigiose riviste scientifiche al mondo, ha ritirato due articoli scritti da Paolo Macchiarini, definito un tempo dai media il “mago dei trapianti di trachea”. Le due ricerche erano state pubblicate rispettivamente nel 2011 e nel 2012: davano conto di una tecnica di impianto sperimentale elaborata da Macchiarini e che prevedeva l’impiego nei pazienti di tubi artificiali, intorno ai quali venivano fatte crescere cellule staminali per ripristinare la trachea. La pratica fu eseguita su tre persone tra il 2011 e il 2013, ma senza esiti positivi. Macchiarini – che è di origini svizzere e ha lavorato in Italia, Russia e Svezia – è da anni al centro di indagini e verifiche da parte della comunità scientifica, per sospette falsificazioni delle informazioni pubblicate sulle riviste scientifiche in merito alle sue attività. A fine giugno un’indagine del Karolinska Institute aveva concluso che Macchiarini, insieme ad altri sei ricercatori coautori dei suoi studi, pubblicarono articoli su Lancet e altre riviste scientifiche con “descrizioni distorte e inventate delle condizioni dei pazienti prima e dopo le operazioni”.

Il chirurgo Paolo Macchiarini a Firenze, il 30 luglio 2010 (AP Photo/Lorenzo Galassi, FILE)