È morto Claude Lanzmann, il regista di “Shoah”

Il regista Claude Lanzmann, 92 anni, è morto questa mattina a Parigi: lo ha comunicato Gallimard, la casa editrice della sua autobiografia. Lanzmann era famoso soprattutto per aver diretto Shoah, un documentario del 1985 di quasi dieci ore e girato in Polonia. Shoah racconta lo sterminio degli ebrei da parte dei nazisti durante la Seconda Guerra mondiale, attraverso interviste ai sopravvissuti, ex SS e gente del luogo. Lanzmann era nato a Parigi nel 1925, figlio di genitori ebrei arrivati in Francia dall’Europa dell’est. A 17 anni si unì alla Resistenza francese e negli anni successivi si oppose alla guerra franco-algerina. Fu compagno di Simone de Beauvoir e diresse per molti anni la rivista politica Les Temps Modernes, fondata tra gli altri da Jean-Paul Sartre.

(VALERY HACHE/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.