(SAUL LOEB/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 28 Giugno 2018

La sparatoria nella redazione di un giornale ad Annapolis

Un uomo che in passato aveva avuto problemi con la "Capital Gazette" ha ucciso quattro giornalisti e una responsabile delle vendite, prima di essere arrestato

(SAUL LOEB/AFP/Getty Images)

Giovedì pomeriggio (in Italia era già sera) un uomo è entrato in una redazione che produce diversi giornali locali ad Annapolis, nel Maryland (Stati Uniti) e ha sparato contro giornalisti e altri dipendenti uccidendo in tutto cinque persone. L’assalitore è stato poi arrestato: la polizia non ha confermato ufficialmente la sua identità ma il New York Times, citando sue fonti nelle forze dell’ordine, ha detto che si tratta di Jarrod W. Ramos, un uomo di 38 anni che in passato aveva avuto diversi problemi con la Capital Gazette, il più importante dei giornali prodotti dai giornalisti della redazione.

Ramos, hanno raccontato diversi testimoni, è entrato armato con un fucile e delle granate fumogene. Dopo aver sparato un colpo contro la porta di vetro della redazione è entrato nell’ufficio e ha preso di mira chi si trovava lì. Ha ucciso quattro giornalisti – di età compresa tra i 56 e i 65 anni – e una responsabile delle vendite del giornale di 34 anni. Si è fermato per ricaricare il fucile, ma sembra che non avesse con se abbastanza munizioni per sparare a tutte le persone che si trovavano nella redazione. All’arrivo della polizia, Ramos si è nascosto sotto una scrivania: non ha sparato contro gli agenti, che dopo averlo individuato lo hanno portato via.

Nei minuti della sparatoria un giornalista della Capital Gazette, Phil Davis, ha scritto su Twitter che «non c’è niente di più spaventoso che ascoltare le persone che vengono colpite con un’arma da fuoco mentre tu sei sotto la scrivania, e poi sentire che lo sparatore sta ricaricando». Qualche minuto dopo Davis ha precisato che quando ha scritto il tweet si trovava già fuori dall’edificio.

La Capital Gazette fa parte del gruppo del Baltimore Sun, uno dei più famosi e rispettati quotidiani americani, e si occupa soprattutto di quello che succede nelle contee di Annapolis – che è anche la capitale del Maryland – e Anne Arundel. Nel 2012 Ramos aveva fatto causa al giornale per diffamazione, a causa di alcuni articoli che raccontavano di una sua condanna per molestie. La causa non era nemmeno iniziata perché giudicata infondata. Nonostante la sparatoria, la Gazette ha continuato le sue attività e nella notte ha diffuso la sua prima pagina di oggi.