Una giornalista televisiva è stata molestata da un tifoso di calcio durante un servizio sui Mondiali

Il 14 giugno la giornalista colombiana Julieth Gonzalez Theran, che era a Mosca per i Mondiali di calcio per la televisione tedesca Deutsche Welle, è stata molestata da un uomo durante un servizio: l’uomo, un tifoso, l’ha stretta per una spalla, le ha toccato il seno e le ha dato un bacio sulla guancia. Nonostante fosse stata toccata contro la sua volontà, Gonzalez Theran ha continuato a parlare; successivamente su Twitter ha condiviso i messaggi di alcune persone che hanno criticato l’episodio.

Deutsche Welle lo ha commentato – quasi una settimana dopo che è avvenuto – scrivendo: «Le molestie sessuali non sono ok. Bisogna che finiscano. Nel calcio e altrove». A chi ha sostenuto che quella subita da Gonzalez Theran non fosse una molestia, Deutsche Welle ha risposto dicendo che baciare una donna e toccarle il seno contro la sua volontà è una forma di molestia sessuale. Questa sera l’uomo che ha molestato la giornalista si è messo in contatto con Deutsche Welle e con lei e le ha chiesto scusa via Skype.

Non è la prima volta che una giornalista sportiva viene baciata contro la sua volontà mentre lavora: un caso di cui si era molto parlato era stato quello del tennista francese Maxime Hamou, nel 2017.

Un tennista è stato espulso dal Roland Garros per aver molestato una giornalista

(Deutsche Welle)