• Mondo
  • giovedì 24 Maggio 2018

Il primo video di Yulia Skripal dopo l’avvelenamento con un agente nervino

Yulia Skripal, avvelenata a marzo nel Regno Unito insieme al padre, l’ex spia russa Sergei Skripal, ha pronunciato un discorso in esclusiva per Reuters in cui ha espresso, tra le altre cose, la sua intenzione di tornare in Russia «nel lungo periodo». Skripal, che si sta sottoponendo a una lunga riabilitazione dopo venti giorni di coma, ha definito «scioccante» che contro di lei e il padre sia stato usato un agente nervino: «Sto cercando di venire a capo dei devastanti cambiamenti che mi hanno travolta sia fisicamente che emotivamente. Vado avanti giorno per giorno e voglio prendermi cura di mio padre fino al suo pieno recupero». Secondo diversi governi occidentali, tra cui quello britannico, dietro l’avvelenamento di Yulia Skripal e del padre ci sarebbe la Russia.

Il discorso trasmesso da Reuters, la prima apparizione mediatica di Yulia Skripal dopo l’avvelenamento, è stato filmato a Londra in un posto che però non è stato specificato per ragioni di sicurezza. Skripal è ancora sotto la protezione del Regno Unito. Reuters ha scritto che Skripal, dopo avere pronunciato il suo discorso in russo, non ha voluto rispondere alle domande dei giornalisti.

Yulia Skripal nel video trasmesso da Reuters