• Sport
  • mercoledì 23 Maggio 2018

Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore del Napoli

Ha firmato un contratto per tre stagioni: sostituirà Sarri e tornerà ad allenare in Italia dopo nove anni

La dirigenza del Napoli ha annunciato l’ingaggio di Carlo Ancelotti come suo nuovo allenatore per la stagione 2018/19 in sostituzione di Maurizio Sarri, che lascia l’incarico avuto nel club nelle ultime tre stagioni. Ancelotti ha firmato un contratto della durata di tre anni e dovrebbe ricevere uno stipendio annuale di circa 6 milioni di euro. Ritornerà ad allenare nel campionato italiano a distanza di nove anni dalla sua ultima stagione al Milan e dopo aver avuto incarichi al Chelsea, al Paris Saint-Germain, al Real Madrid e al Bayern Monaco, la sua ultima esperienza all’estero. Ancelotti era stato considerato tra i candidati per il posto di Commissario tecnico della Nazionale, ma aveva escluso l’ipotesi dicendo di voler allenare ancora squadre di club.

Insieme all’inglese Bob Paisley, Ancelotti è l’allenatore ad aver vinto più Champions League: nel 2003 e nel 2007 con il Milan e nel 2014 con il Real Madrid. Ha vinto almeno una volta quattro dei cinque maggiori campionati d’Europa: la Serie A, la Premier League inglese, la Ligue 1 francese e la Bundesliga tedesca. Nel 2007 e nel 2014 è stato eletto miglior allenatore al mondo dall’International Federation of Football History & Statistics (IFFHS). L’ultima esperienza all’estero di Ancelotti si è conclusa con un esonero: lo scorso settembre è stato rimosso dalla dirigenza del Bayern Monaco dopo un inizio di stagione sotto le aspettative. Nell’esonero fu decisivo il parere dei alcuni importanti giocatori della squadra, in contrasto con Ancelotti per i suoi metodi di allenamento e per alcune scelte tecniche. A Monaco, comunque, Ancelotti ha vinto una Bundesliga e due Supercoppe.

Con la separazione tra il Napoli e Maurizio Sarri si è concluso uno dei cicli più importanti avuti dalla società negli ultimi trent’anni. Con Sarri il Napoli ha concluso due campionati di Serie A al secondo posto e uno al terzo, i quali hanno qualificato la squadra alla Champions League per tre stagioni consecutive. Quest’anno ha concluso il campionato a quattro punti di distanza dalla Juventus, vincitrice dello Scudetto, e ha ottenuto il proprio record di punti in Serie A: 91 contro gli 86 dell’anno scorso e gli 82 ottenuti nella stagione ancora precedente. Con Sarri il Napoli è sempre migliorato e soprattutto è stata una delle squadre europee ad aver proposto il miglior calcio giocato da alcuni anni a questa parte. La sua gestione ha permesso a molti giocatori in squadra di esprimere al meglio il loro potenziale: con la sua separazione dal Napoli, alcuni di questi giocatori lasceranno probabilmente il club: su tutti il capitano Marek Hamsik, che stando alle ultime indiscrezioni starebbe considerando un trasferimento all’estero.

(CHRISTOF STACHE/AFP/Getty Images)