• Sport
  • domenica 20 maggio 2018

L’Inter si è qualificata ai gironi di Champions League

Con la vittoria per 3-2 sulla Lazio nel posticipo dell’ultima giornata di Serie A, l’Inter ha ottenuto la qualificazione ai gironi di UEFA Champions League dopo sei anni di assenza, aggiungendosi a Juventus, Napoli e Roma, le altre squadre italiane già sicure della qualificazione. Nello scontro diretto contro la Lazio, quarta in classifica con tre punti in più, l’Inter aveva a disposizione solo la vittoria per sorpassarla e ottenere l’accesso alla Champions. Ha vinto 3-2 dopo aver segnato due gol negli ultimi dieci minuti dell’incontro: prima con un calcio di rigore segnato dal capitano Mauro Icardi, poi con un colpo di testa del centrocampista uruguaiano Matias Vecino. La Lazio ha giocato gli ultimi dieci minuti con un giocatore in meno per l’espulsione del terzino Senad Lulic.

Dal prossimo anno la Champions League cambierà formato e fra le varie novità introdotte dalla UEFA ammetterà alla fase a gironi quattro squadre italiane, che non dovranno nemmeno passare dai preliminari. Negli ultimi sette anni i posti per le italiane nel torneo erano stati tre, uno dei quali ai preliminari. Per l’Inter la qualificazione alla Champions League dopo anni di assenza significa aumentare i ricavi annuali di almeno 40 milioni di euro, fra i generosi premi UEFA, i diritti televisivi e tutto l’indotto che la coppa più prestigiosa del calcio internazionale può generare. L’Inter, che l’ha vinta nel 2010, mancava dal 2012. La Lazio, invece, perdendo la quarta posizione ha perso anche il posto in Champions League: da quinta classificata si è qualificata ai gironi di Europa League. Qui la classifica finale della Serie A.

(Paolo Bruno/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.