Lo scrittore Junot Díaz – accusato di comportamenti inopportuni da tre donne – si è dimesso da presidente del premio Pulitzer

Lo scrittore dominicano Junot Díaz – accusato di comportamenti inopportuni da alcune donne – si è dimesso da presidente del premio Pulitzer. Díaz, che ha 49 anni ed è lui stesso stato premiato con un premio Pulitzer, era stato accusato di comportamenti inopportuni e aggressivi da tre donne nel mondo dell’editoria.

L’organizzazione dei premi Pulitzer ha detto che inizierà un’indagine indipendente per verificare le accuse nei confronti di Díaz, e che lui nel frattempo continuerà a far parte del consiglio dell’organizzazione. Díaz – che ha detto di voler collaborare all’indagine – era diventato presidente del consiglio dei premi Pulitzer lo scorso aprile per anzianità. Il suo posto verrà preso dal precedente presidente del consiglio, Eugene Robinson.

Junot Díaz a New York nel settembre del 2013. (AP Photo/Bebeto Matthews)