• Mondo
  • martedì 8 maggio 2018

Il prezzo del petrolio è arrivato a 70 dollari al barile per la prima volta dal 2014

Il prezzo del petrolio è arrivato a 70 dollari al barile per la prima volta dal 2014. A causare l’aumento dei prezzi sono state la riduzione della produzione decisa dai principali paesi produttori di petrolio e le tensioni tra Iran e Stati Uniti. L’Iran è il quinto produttore di petrolio al mondo e se gli Stati Uniti dovessero lasciare l’accordo sul nucleare e imporre nuove sanzioni commerciali causerebbero un nuovo abbassamento dei livelli di produzione del petrolio. Si pensa che eventuali nuove sanzioni potrebbero far diminuire le esportazioni di petrolio dall’Iran anche di 1 milione di barili al giorno.

(AP Photo / Marit Hommedal / Scanpix Norway)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.