• Mondo
  • giovedì 26 aprile 2018

Secondo uno studio cinese, il sito degli esperimenti nucleari nordcoreani potrebbe essere collassato

Secondo uno studio dell’Università di scienza e tecnologia della Cina, il sito dove la Corea del Nord ha eseguito tutti i suoi test nucleari a partire dal 2006 potrebbe essere collassato. Il leader nordcoreano Kim Jong-un aveva promesso di chiuderlo e di sospendere tutti i test nucleari, in vista dell’incontro che avrà questo venerdì con il presidente sudcoreano Moon Jae-in. Il sito degli esperimenti si trova in una località chiamata Punggye-ri, in una zona montagnosa nel nord del paese. Consiste essenzialmente in un complesso sistema di tunnel scavato sotto una montagna.

Lo scorso settembre, nel sito si era svolto il sesto e fino ad ora più potente test atomico nordcoreano, che aveva generato un terremoto di magnitudo 6.3. Secondo i ricercatori cinesi, pochi minuti dopo il test si sarebbe verificato un “crollo verticale” in corrispondenza del sito del test. Questo crollo potrebbe aver reso il sito instabile e quindi impossibile da utilizzare per futuri esperimenti. Secondo il Guardian, questa scoperta potrebbe mettere sotto una luce diversa le promesse di Kim di interrompere i test nucleari.

Il missile balistico intercontinentale Hwasong-14 lanciato dalla Corea del Nord il 28 luglio 2017 in una fotografia diffusa dall'agenzia di stampa nordcoreana KCNA (STR/AFP/Getty Images)