È morto l’attore R. Lee Ermey, aveva 74 anni

Dopo essere stato nei Marines per 10 anni era diventato famosissimo per il ruolo del Sergente maggiore Hartman di "Full Metal Jacket"

L’attore americano Ronald Lee Ermey, famoso per il ruolo del Sergente maggiore Hartman di Full Metal Jacket, è morto domenica 15 aprile per le complicazioni di una polmonite. La notizia è stata confermata dal suo agente. Ermey aveva 74 anni e quando è morto si trovava a Santa Monica, in California.

La sua carriera al cinema era iniziata negli anni Settanta, con un piccolo ruolo da attore e consulente in Apocalypse Now. Ermey aveva da poco lasciato i Marines dopo essersi ferito durante la guerra in Vietnam e aveva cominciato a recitare in piccoli spot televisivi una volta rientrato negli Stati Uniti. Il ruolo che gli cambiò la carriera fu però quello del Sergente maggiore Hartman in Full Metal Jacket, film di Stanley Kubrick del 1987. Il Sergente maggiore Hartman è quello della famosa scena nel dormitorio delle nuove reclute dei Marines, e Ermey raccontò di essersi inventato lui stesso le battute che hanno reso famosissimo il suo personaggio. Prima di essere trasferito in Giappone e poi in Vietnam durante la guerra, Ermey era stato proprio un sergente istruttore dei Marines.

Dopo il ruolo in Full Metal Jacket, che gli valse anche una nomination ai Golden Globe, Ermey lavorò in decine di altri film e serie televisive. Tra le altre cose ebbe ruoli in Miami Vice, Mississippi Burning e Una pallottola spuntata 33⅓.

(AP Photo/Erie Times-News, Jack Hanrahan)