Beatrice Lorenzin ha scambiato Enzo Ferrari con Gino Paoli, a Modena

Non esattamente la migliore presentazione nella città che l'ha appena eletta alla Camera

La ministra della Salute Beatrice Lorenzin, l'8 marzo 2018 (ANSA/ANGELO CARCONI)

La ministra della Salute Beatrice Lorenzin, appena eletta alla Camera nel collegio uninominale di Modena con il centrosinistra, ha fatto un errore che è stato molto ripreso e commentato, soprattutto da chi aveva criticato la scelta di Lorenzin, romana, come candidata di una città con cui aveva poco a che fare. Nel suo primo impegno pubblico dopo il voto Lorenzin ha incontrato il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli nel palazzo del Comune, e riferendosi a una fotografia di Enzo Ferrari, fondatore della casa automobilistica Ferrari e il modenese più celebre al mondo insieme al tenore Luciano Pavarotti, ha detto:

«È Gino Paoli?».

Lorenzin è nata a Roma, dove ha sempre vissuto, mentre suo padre è originario dell’Istria e sua madre di Firenze. Prima di partecipare alla fondazione di Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano nel 2013 e fondare Alternativa Popolare al suo scioglimento, è stata per diciassette anni membro di Forza Italia, prima nel suo movimento giovanile e poi nel partito. Molte persone a Modena, tradizionalmente una città di sinistra, hanno criticato la candidatura di Lorenzin non solo perché non legata al territorio, ma anche per il suo passato politico.

Enzo Ferrari, comunque, era fatto così:

Enzo Ferrari, a destra, insieme al pilota britannico John Surtees, a Monza, il 4 settembre 1964 (AP Photo)

Come il cantautore genovese Gino Paoli, in effetti, si mostrava spesso con gli occhiali da sole.

Gino Paoli, il 12 settembre 2017 (ANSA/LUCA ZENNARO)

Mostra commenti ( )