(Piero Cruciatti / LaPresse)

Di Pietro dice che non è candidato alla presidenza del Molise

In una telefonata a una tv locale ha spiegato invece che deve sistemare la campagna e potare l'ulivo della sua tenuta

(Piero Cruciatti / LaPresse)

L’ex magistrato e leader politico Antonio Di Pietro ha smentito di volersi candidare alla presidenza del Molise alle prossime elezioni regionali, previste per il 22 aprile. La notizia della sua candidatura si era diffusa nel pomeriggio di ieri ed era stata data per certa da alcuni quotidiani nazionali. Di Pietro l’ha smentita in serata in una telefonata alla trasmissione Moby Dick di Telemolise. Alla domanda del conduttore sulla sua possibile candidatura, Di Pietro ha detto:

No no, grazie grazie, guarda, sono arrivato [probabilmente a Montenero di Bisaccia, Campobasso, dove ha una casa, ndr] che c’ho da potare l’ulivo e da sistemare un po’ la campagna. Grazie a tutti. Io sono in camicia e qui fa un freddo della madonna. Ciao a tutti. No no, non sono candidato.

Intorno alla candidatura del centrosinistra c’è ancora molta confusione: in teoria il candidato del Partito Democratico e dei suoi alleati sarebbe il governatore uscente Paolo Frattura, eletto nel 2013, ma le trattative sono ancora in corso. Stando all’ANSA, il centrosinistra aveva realmente offerto la candidatura a Di Pietro, ma lui avrebbe rifiutato perché non sentiva «la piena fiducia di Liberi e Uguali».