A che punto siamo con i videogiochi in realtà virtuale?

Nella nuova puntata di Joypad si parla di PlayStation VR, HTC Vive e Oculus Rift («Sì, sì tutta la vita»)

Seduti da soli in una stanza con il visore, le cuffie e il doppio cavo HDMI, può capitare di sentirsi spaesati come anziani un po’ rincoglioniti in una casa di riposo, come dicono quelli di Joypad. Ciononostante Sony con la sua PlayStation VR punta ancora molto sui videogiochi in realtà virtuale, e anche altre piattaforme come HTC VIVE e Oculus Rift stanno cercando di convincerci a provare i videogiochi con la realtà virtuale. Francesco Fossetti, Matteo Bordone e Alessandro Zampini ci spiegano se ci sarà davvero un futuro prossimo in cui per giocare ci dovremmo tutti infilare dei visori.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.