• Mondo
  • mercoledì 28 Febbraio 2018

La direttrice della comunicazione della Casa Bianca Hope Hicks ha detto che si dimetterà

Hope Hicks, capo della comunicazione della Casa Bianca e una delle collaboratrici più strette del presidente Donald Trump, ha dichiarato di volersi dimettere nelle prossime settimane. Lo scorso agosto Hicks aveva preso il posto di Anthony Scaramucci, che era stato licenziato dopo soli dieci giorni. Hicks, che ha 29 anni ed è un’ex modella che non aveva alcuna esperienza politica, si era unita alla campagna presidenziale di Trump nel 2016. La notizia delle dimissioni è arrivata il giorno dopo che Hicks ha testimoniato al Congresso sul cosiddetto “Russiagate​”, cioè l’ipotesi di complicità tra Trump e agenti russi durante la campagna elettorale.

La portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, ha confermato le imminenti dimissioni di Hicks e ha precisato che non hanno nulla a che vedere con la testimonianza al Congresso. Il New York Times ha scritto che non è ancora chiaro quando Hicks lascerà esattamente l’incarico e che non si sa nemmeno quale sarà il suo prossimo lavoro. Hicks si è limitata a dire di «non avere parole» per descrivere la sua enorme gratitudine per il presidente: «Auguro a lui e alla sua amministrazione davvero il meglio mentre continuano a guidare il nostro Paese». In una nota, Trump ha fatto sapere che Hicks «ha svolto un ottimo lavoro negli ultimi tre anni. Mi mancherà averla al mio fianco ma quando mi ha parlato di altre opportunità ho capito. Sono sicuro che lavoreremo ancora insieme in futuro». Il capo dello staff della Casa Bianca, John Kelly, ha dichiarato a sua volta che il lavoro di Hicks è stato «straordinario»: «Dire che ci mancherà è un eufemismo».

Hope Hicks alla Casa Bianca, 27 febbraio 2018 (AP Photo/J. Scott Applewhite)