La società di produzione cinematografica fondata da Harvey Weinstein farà richiesta di fallimento

Weinstein Company, la nota società di produzione cinematografica fondata da Harvey Weinsten, il produttore americano da mesi accusato di violenze e molestie sessuali da decine di donne, ha annunciato che farà richiesta per fallimento. La società ha circa 375 milioni di dollari di debiti, ha sofferto un fortissimo danno alla propria reputazione dopo le accuse al suo fondatore, e una trattativa per la cessione all’imprenditrice Maria Contreras-Sweet si è interrotta dopo la notizia di una nuova causa per violenze rivolta verso la società.

(Alexander Koerner/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.