• Mondo
  • lunedì 19 febbraio 2018

Molti ristoranti Kentucky Fried Chicken nel Regno Unito sono chiusi per un problema di consegne di carne di pollo

Da sabato 17 febbraio molti ristoranti della catena di fast food Kentucky Fried Chicken nel Regno Unito e in Irlanda sono rimasti chiusi per un problema di consegne di carne di pollo. L’azienda si è scusata con i propri clienti spiegando di aver da poco cominciato a lavorare con un nuovo servizio di consegne, DHL, e che ci sono state delle difficoltà all’inizio di questa collaborazione. Tra il Regno Unito e l’Irlanda KFC ha circa 900 ristoranti. Lunedì quasi 300 di questi hanno potuto aprire, ma per un numero ridotto di ore o offrendo solo parte del proprio menù abituale. Nel tardo pomeriggio KFC ha detto che tutti i suoi ristoranti irlandesi – anche quelli dell’Irlanda del Nord – sono aperti.

Un ristorante KFC di Londra e una donna che legge l'avviso sulla chiusura straordinaria dovuta alle mancate consegne di carne di pollo, il 19 febbraio 2018 (Claire Doherty/Sipa USA)(Sipa via AP Images)