Un nuovo servizio delle Iene dice che ci sono altri 3 parlamentari del M5S coinvolti nella storia dei rimborsi falsi

Un nuovo servizio delle Iene – la trasmissione di intrattenimento e inchieste di Italia Uno – ha accusato altri 3 parlamentari del Movimento 5 Stelle di essere coinvolti nel caso dei rimborsi falsi, raccontato negli ultimi giorni da altri servizi della stessa trasmissione. Per ora il Movimento 5 Stelle ha ammesso che 8 suoi parlamentari hanno versato meno di quanto dichiarato sul conto per il microcredito gestito dal ministero dell’Economia, ma Le Iene dicono di avere informazioni che riguardano in tutto 14 parlamentari.

Il servizio è stato pubblicato giovedì sera sul sito del programma: le nuove informazioni sono presentate nei secondi finali del servizio, dopo un lungo segmento in cui il candidato presidente del Consiglio del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio dà le sue spiegazioni sullo scandalo. Il servizio non fa i nomi dei nuovi parlamentari coinvolti, ma dice che le informazioni sul loro coinvolgimento arrivano dalla stessa fonte grazie alla quale è stata scoperta la storia dei rimborsi falsi. In un articolo pubblicato a corredo del servizio è scritto che i nomi dei parlamentari coinvolti verranno resi pubblici dopo che saranno stati contattati dagli autori del servizio per maggiori spiegazioni.

Luigi Di Maio durante la presentazione dei candidati del M5s nei collegi uninominali, Roma, 29 gennaio 2018. ANSA/ALESSANDRO DI MEO