• Mondo
  • martedì 23 gennaio 2018

Sono esplose due autobombe a Bengasi, in Libia: ci sono almeno 22 morti

L’esplosione di due autobombe a Bengasi, città orientale della Libia, ha ucciso almeno 22 persone e ne ha ferite altre 30, ha scritto Reuters citando funzionari libici e testimoni. Le due autobombe sono esplose fuori da una moschea nel quartiere Al Salmani, a distanza di circa 10 minuti l’una dall’altra. Tra i morti ci sono sia civili che uomini delle forze di sicurezza libiche che erano arrivati sul posto dopo la prima esplosione. Finora l’attentato non è stato rivendicato. Dallo scorso anno Bengasi è sotto il controllo delle forze di Khalifa Haftar, uno degli uomini più importanti e potenti della Libia di oggi.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.