(Vince Bucci/Invision/AP)

Le foto e i vincitori dei SAG Awards 2018

Sono una sorta di anteprima degli Oscar e "Tre manifesti a Ebbing, Missouri" ha vinto più di tutti

(Vince Bucci/Invision/AP)

Domenica 21 gennaio si è tenuta a Los Angeles la 24esima edizione degli Screen Actors Guild Awards: i premi consegnati agli attori e alle controfigure di cinema e tv dallo Screen Actors Guild (SAG), il sindacato di cui fanno parte più di 100mila attori americani. I SAG Awards sono una sorta di anteprima dei premi Oscar e premiano solo attori e attrici, non i film e altre categorie professionali del mondo del cinema, come succede nella maggior parte degli altri premi. Durante la cerimonia sono stati assegnati 16 premi: sei per il cinema, nove per la televisione e un premio speciale alla carriera, a Morgan Freeman. La cerimonia è stata condotta da qualcuno, per la prima volta, e per il ruolo è stata scelta l’attrice Kristen Bell, che ha fatto battute e allusioni alla Casa Bianca e alla Marcia delle donne che si era svolta il giorno prima.

Il premio più importante, quello per il miglior cast, è andato a Tre manifesti a Ebbing, Missouri, con Frances McDormand e Sam Rockwell premiati come miglior attrice protagonista e miglior attore non protagonista. Gary Oldman è stato scelto come miglior attore protagonista per il ruolo di Winston Churchill in L’ora più buia mentre Claire Foy ha vinto, battendo la favorita Elisabeth Moss di The Handmaid’s Tale, come miglior attrice in una serie tv per The Crown; il miglior cast per una serie tv è andato invece a This Is Us. Nicole Kidman ha ottenuto, dopo dieci candidature, il suo primo SAG, per Big Little Lies, come miglior attrice in una miniserie o un film per la tv, e nel suo discorso ha invitato a scrivere parti di rilievo anche per le attrici con più di 40 anni. Tra le tante ospiti della cerimonia si sono viste Laura Linney, Gina Rodriguez, Sarah Silverman, Marisa Tomei, Lupita Nyong’o e Mandy Moore.

Tutti i vincitori

Cinema
Miglior cast: Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Miglior attore protagonista: Gary Oldman – L’ora più buia
Miglior attrice protagonista: Frances McDormand – Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Miglior attore non protagonista: Sam Rockwell, Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Miglior attrice non protagonista: Allison Janney – Io, Tonya
Migliori controfigure: Wonder Woman

Tv
Miglior cast in una serie tv drammatica: This is Us
Miglior cast in una serie tv comica: Veep
Miglior attore in una serie tv di genere drama: Sterling K. Brown – This Is Us
Miglior attrice in una serie tv di genere drama: Claire Foy – The Crown
Miglior attore in una serie tv di genere comedy: William H. Macy – Shameless
Miglior attrice in una serie tv di genere comedy: Julia Louis-Dreyfus – Veep
Miglior attore in una miniserie o un film per la tv: Alexander Skarsgård – Big Little Lies
Miglior attrice in una miniserie o un film per la tv: Nicole Kidman – Big Little Lies
Migliori controfigure: Il Trono di Spade

Premio speciale alla carriera: Morgan Freeman

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.