• Mondo
  • domenica 21 gennaio 2018

Mary Lou McDonald sarà la nuova leader del Sinn Féin, il partito indipendentista di sinistra irlandese

Prenderà il posto che è stato per oltre 30 anni di Gerry Adams, e promette di modernizzare l'immagine del partito

Mary Lou McDonald, ex europarlamentare e deputata irlandese, sarà la prossima leader del Sinn Féin, partito indipendentista della sinistra irlandese dai molti legami con l’IRA. McDonald succederà a Gerry Adams, dal 1983 leader della sinistra irlandese, che aveva annunciato le sue dimissioni lo scorso novembre, spiegando che «la leadership impone di capire quand’è il momento di cambiare. Quel momento è arrivato».

McDonald era l’unica candidata alla sostituzione di Adams, e la sua nomina sarà quindi automatica al congresso che si terrà il prossimo 10 febbraio. È laureata in letteratura al Trinity College di Dublino, il più prestigioso college irlandese, ed è tra le principali esponenti della “nuova guardia” del partito, che ha provato ad ammorbidirne l’immagine. McDonald ha molto insistito sulla necessità del partito di modernizzarsi, soprattutto in vista dei tentativi del Sinn Féin di entrare al governo sia in Irlanda, dove non è mai stato al potere ma si sta affermando come terzo partito, sia in Irlanda del Nord, dove è in trattative per formare un nuovo governo di coalizione (a cui partecipa dal 2007).

La nomina di McDonald significa che il Sinn Féin sarà guidato da donne con meno di cinquant’anni in tutti e due i suoi rami, visto che l’anno scorso Michelle O‘Neill ha sostituito lo storico comandante dell’IRA Martin McGuinness poco prima della sua morte, nel Sinn Féin nordirlandese.

(PAUL FAITH/AFP/Getty Images)