Laura Boldrini ospite a Otto e mezzo il 10 gennaio 2018 (Vincenzo Livieri - LaPresse)

Laura Boldrini dice che il M5S non è progressista né di sinistra

«Non credo che ci siano punti di congiunzione con i 5 Stelle che non sono un partito progressista e di sinistra»

Laura Boldrini ospite a Otto e mezzo il 10 gennaio 2018 (Vincenzo Livieri - LaPresse)

Intervistata alla trasmissione Circo Massimo di Radio Capital, Laura Boldrini ha parlato delle prossime elezioni. La presidente della Camera è un’esponente di Liberi e Uguali, la nuova formazione politica con cui si candiderà il prossimo 4 marzo e che è formata da Sinistra Italiana, Possibile e da MdP, il cui leader è il presidente del Senato Pietro Grasso. Boldrini, tra le altre cose, ha risposto a delle domande sul Movimento 5 Stelle dicendo:

«Io credo che la democrazia italiana sia bella solida, ma sicuramente in questi anni ho visto come il comportamento del M5S ha fatto di tutto per delegittimare l’istituzione parlamentare che è il cuore della nostra democrazia, con il loro comportamento, un comportamento di chi non le rispetta. Questo non è un esempio di un’opposizione che sa usare le regole comportamentali»

Boldrini ha poi parlato delle ipotetiche future alleanze di Liberi e Uguali e ha detto:

«Non credo che ci siano punti di congiunzione con i 5 Stelle che non sono un partito progressista e di sinistra. Quando Di Maio dice: facciamo un governo con chi ci sta sbanda, destra e sinistra non sono intercambiabili».

Il giorno prima, Pier Luigi Bersani di MdP, intervistato su SkyTg24, non aveva invece escluso un dialogo con il Movimento 5 Stelle spiegando che si sarebbe «seduto a un tavolo con i 5 Stelle dopo il voto. Ma magari stavolta lo chiederei io lo streaming… Sul piano personale, io non ho l’idea di ripagare con la stessa moneta».

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.