(ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

Raggi dice che l’albero di Natale di Roma tornerà «a nuova vita»

Il suo legno verrà utilizzato per farne dei «gadget» e «una casetta di legno con fasciatoio per le mamme»

(ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha detto che il famigerato albero di Natale collocato nel centro di Roma durante le feste, e molto preso in giro per la chioma poco folta e perché apparentemente poco sano, sarà convertito in oggetti in legno e diventerà «un esempio concreto di riuso creativo». L’albero, da moltissimi soprannominato Spelacchio, era arrivato a Roma a metà dicembre ma aveva perso quasi subito molti dei suoi aghi per problemi nel trasporto o nel travaso; la giunta Raggi era anche stata criticata per avere commissionato il suo trasferimento a una ditta per mezzo di assegnamento diretto, senza bando pubblico, e averlo pagato molto.

L’albero verrà rimosso nei prossimi giorni – stamattina alcuni operai avevano iniziato a smantellarlo per errore – e Raggi ha cercato di difendere il suo aspetto e rivendicare il fatto che nelle ultime settimane ne abbiano parlato un po’ i giornali di tutto il mondo (per irriderlo, ovviamente). In un comunicato diffuso ai giornali, Raggi ha detto:

«Con il passare dei giorni Spelacchio si è conquistato la simpatia e l’affetto della stragrande maggioranza delle persone. Ora avrà una nuova vita. Vogliamo fare di questa star internazionale un esempio concreto di riuso creativo, perché tutto può tornare a nuova vita. Un modo concreto per dimostrare al mondo che Roma vuole essere sostenibile e persegue con convinzione la strada del riuso, riciclo e recupero di materia»

Nello stesso comunicato, si legge che il legno dell’albero verrà riutilizzato per costruire «gadget e una casetta di legno con fasciatoio per le mamme». L’assessora all’Ambiente di Roma, Pinuccia Montanari, ha aggiunto:

«L’albero di Natale di piazza Venezia ha occupato pagine e pagine delle principali testate nazionali e internazionali. È entrato nel quotidiano della gente e ha rapito l’attenzione di radio e tv. La sua nuova vita non è assolutamente un’azione di business. Per questo, non limitiamoci a fare di Spelacchio solo il simbolo delle feste, facciamo di più, eleviamolo a simbolo di un’economia circolare sempre più necessaria per il futuro di Roma e delle nuove generazioni»

Secondo askanews, il comune di Roma sta anche pensando di celebrare lo smantellamento dell’albero con una festa d’addio con alcune scolaresche.