È morto Tatsuro Toyoda, ex presidente di Toyota

È morto a 88 anni Tatsuro Toyoda, l’ex presidente dell’azienda automobilistica Toyota e l’uomo considerato responsabile della sua ascesa fino a farla diventare una delle aziende automobilistiche più importanti al mondo. Toyoda è morto per una polmonite il 30 dicembre ma la notizia è stata data oggi da Toyota. Era il figlio di Kiichiro Toyoda, il fondatore della società, di cui è stato il settimo presidente, dimettendosi nel 1995 pur mantenendo il ruolo di consigliere fino alla morte.

Nel 1984 fu tra i promotori di NUMMI (New United Motor Manufacturing Inc.), una joint venture in California con la rivale General Motors, che iniziò la produzione nel 1984: Toyoda ne fu il primo presidente e in molti copiarono quella che fu una delle prime collaborazioni internazionali nel settore. Un aneddoto curioso sul nome dell’azienda: la D del cognome di famiglia venne cambiata con una T perché degli indovini dissero che portava fortuna.

Tatsuro Toyoda con il presidente di Volkswagen Carl Hahn con la prima macchina prodotta dalla loro joint venture nell’azienda di Volkswagen a Hannover, nel 1989
(AP Photo/Novum)

Tatsuro Toyoda (Toyota Motor Corp. via AP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.