Alberto Rollo lascia Baldini + Castoldi e va a Mondadori

Alberto Rollo, per 22 anni direttore letterario di Feltrinelli, lascerà la direzione di Baldini + Castoldi – iniziata nel gennaio del 2017 – per iniziare una collaborazione con la narrativa di Mondadori, come ha confermato al sito Il Libraio Carlo Carabba, responsabile della narrativa italiana di Mondadori. Nel giugno 2017, sei mesi dopo l’arrivo di Rollo, Baldini + Castoldi (che ha recentemente cambiato nome, prima si chiamava Baldini & Castoldi) era stata venduta da Mondadori e acquistata da La Nave di Teseo, la nuova casa editrice diretta da Elisabetta Sgarbi, ex direttrice editoriale di Bompiani.

Rollo ha 66 anni e da direttore letterario in Feltrinelli, cioè la figura che sceglie quali libri pubblicare in casa editrice, ha lavorato con scrittori come Antonio Tabucchi, Gianni Celati, Stefano Benni, Alessandro Baricco e Simonetta Agnello Hornby. È anche traduttore dall’inglese, e ha tradotto per esempio Jonathan Coe. A ottobre 2016 ha pubblicato il suo primo libro, un romanzo autobiografico intitolato Un’educazione milanese, uscito per la casa editrice pugliese Manni e arrivato nella cinquina finalista al Premio Strega.

Alberto Rollo (Trailer Italia)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.