• Mondo
  • sabato 30 Dicembre 2017

Il Nepal ha vietato le scalate in solitaria dell’Everest

Il Nepal ha deciso di vietare la scalata in solitaria delle sue montagne, compreso l’Everest. Le nuove regole vietano anche ad alcune categorie di persone di scalare – per esempio ai ciechi e alle persone a cui sono state amputate le gambe – e stabiliscono che gli stranieri possano scalare le montagne nepalesi solo se accompagnate da una guida.

Le nuove norme sono state decise per cercare di ridurre il numero di morti, che negli ultimi anni è aumentato. In particolare, il 2017 è stato l’anno record per numero di persone che hanno provato a scalare l’Everest, che con i suoi 8.848 metri è la montagna più alta del mondo. Solo nel 2017 sono morte sei persone, e si stima che dal 1920 ad oggi i morti siano stati più di 200. Delle difficoltà dell’Everest ha parlato qualche settimana fa un articolo del New York Times.

(STR/AFP/GETTY IMAGES)