• Mondo
  • sabato 30 Dicembre 2017

L’ex presidente egiziano Mohamed Morsi è stato condannato a tre anni di carcere per oltraggio alla corte

L’ex presidente egiziano Mohamed Morsi, deposto da un colpo di stato dell’esercito nell’estate 2013, è stato condannato a tre anni di carcere per oltraggio alla corte. La sentenza si riferisce a un discorso pubblico che Morsi fece più di quattro anni fa e che secondo il tribunale avrebbe avuto lo scopo di «diffondere odio». Dopo la sua deposizione, Morsi è stato arrestato e da allora è in carcere: è stato accusato di vari reati ed è stato anche condannato a morte per essere evaso dal carcere nel 2011; la condanna poi è stata revocata.

(AP Photo/Roger Anis, El Shorouk)