• Mondo
  • mercoledì 27 Dicembre 2017

Una stazione ferroviaria a Gerusalemme sarà intitolata a Donald Trump

Il ministro dei Trasporti israeliano Yisrael Katz ha annunciato che intende intitolare una stazione ferroviaria che verrà costruita nel centro di Gerusalemme al presidente americano Donald Trump. «Il muro del pianto è il luogo più sacro per gli ebrei», ha spiegato Katz al quotidiano Yedioth Ahronoth, «e ho deciso che la stazione ferroviaria che sarà costruita vicino sarà intitolata al presidente americano in seguito alla sua storica e coraggiosa decisione di riconoscere Gerusalemme come la capitale di Israele».

Trump ha annunciato la sua decisione a inizio dicembre, suscitando la condanna della maggior parte della comunità internazionale e violente proteste in Palestina. La fermata del muro del pianto che sarà intitolata a Trump farà parte di un prolungamento della linea ad alta velocità che unisce Tel Aviv a Gerusalemme, che sarà inaugurata nel 2018 o nel 2019. Il progetto è stato molto criticato soprattutto per il suo impatto ambientale e ha subìto moltissimi ritardi: non è ancora chiaro quando sarà concluso. Il prolungamento che prevede la fermata Trump è ancora in fase di progettazione, e per costruirlo potrebbero volerci molti anni.

(JACK GUEZ/AFP/Getty Images)