• Mondo
  • lunedì 25 dicembre 2017

La Tunisia ha sospeso tutti i voli di Emirates da e per la sua capitale, Tunisi

La Tunisia ha annunciato di avere sospeso tutti i voli di Emirates da e per la sua capitale, Tunisi, dopo una serie di misure di sicurezza adottate dagli Emirati Arabi Uniti dirette contro le donne provenienti da paesi nordafricani (Emirates è la compagnia aerea di bandiera dell’Emirato arabo di Dubai). Il governo tunisino ha spiegato la sua decisione dicendo che di recente diverse donne tunisine che dovevano viaggiare con Emirates verso gli Emirati Arabi Uniti sono state costrette a ritardare il loro volo o a sottoporsi a controlli eccezionali per ricevere il visto. La Tunisia ha definito questo comportamento «discriminatorio e razzista».

I rapporti tra Tunisia ed Emirati Arabi Uniti sono peggiorati dopo le cosiddette “primavere arabe”, nel 2011, con la vittoria in Tunisia del partito islamista Ennahda, che ha forti legami con il Qatar, paese che da anni ha relazioni tese con gli altri stati arabi del Golfo. Dallo scorso giugno, inoltre, queste relazioni sono ulteriormente peggiorate, dopo la decisione degli Emirati Arabi Uniti e dell’Arabia Saudita di isolare il Qatar per la sua eccessiva vicinanza all’Iran.

(GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.