• Mondo
  • lunedì 4 Dicembre 2017

Il ministro delle Finanze portoghese Mario Centeno è il nuovo presidente dell’Eurogruppo

Il ministro delle Finanze portoghese Mario Centeno è stato eletto nuovo presidente dell’Eurogruppo, cioè il consiglio che riunisce i 19 ministri delle Finanze e dell’Economia dei 19 paesi che fanno parte dell’area euro. Centeno era considerato il favorito da alcuni giorni e nel corso della votazione è riuscito a battere i candidati di Slovacchia, Lettonia e Lussemburgo. Sostituirà l’ex ministro delle Finanze dei Paesi Bassi, Jeroen Dijsselbloem, che è stato in carica per due mandati negli ultimi cinque anni.

Centeno ha 50 anni, è laureato ad Harvard ed è il primo ministro di un paese del sud Europa a diventare presidente dell’Eurogruppo, oltre a essere il primo proveniente da un paese che ha ricevuto assistenza finanziaria da parte dell’Unione. Centeno fa parte del governo portoghese guidato da António Costa, sostenuto dai voti della sinistra socialdemocratica e di quella radicale. Durante il suo mandato, iniziato nel novembre 2015, Centeno ha invertito alcune politiche di austerità approvate dai suoi predecessori, aumentando la spesa per le pensioni e per gli stipendi dei dipendenti pubblici, pur sostenendo nel contempo la necessità di tenere i conti pubblici in ordine.

L’Eurogruppo è una riunione informale che non dispone di poteri diretti, ma è ritenuto un importante organo di governo dell’Unione poiché ne fanno parte i ministri delle Finanze dei paesi che adottano l’euro come moneta. Negli ultimi anni è stato l’Eurogruppo a prendere alcune delle più importanti decisioni economiche dell’Unione, per esempio in materia di salvataggio degli stati in difficoltà e nella scelta di quali politiche economiche consigliare ai paesi in difficoltà.

(AP Photo/Armando Franca, File)