• Italia
  • mercoledì 22 Novembre 2017

La Camera ha approvato il passaggio del comune di Sappada dal Veneto al Friuli Venezia Giulia: ora diventerà effettivo

La Camera ha approvato il passaggio del comune di Sappada (Belluno) dal Veneto al Friuli Venezia Giulia: era l’ultima votazione legislativa necessaria, e il passaggio diventerà presto effettivo. Tutto era iniziato nel marzo del 2008, quando il 95 per cento dei suoi abitanti – circa 1.300 in tutto – votò per il passaggio al Friuli Venezia Giulia citando ragioni geografiche, storiche e culturali. Sappada sarà il primo comune italiano che lascerà una regione a statuto ordinario per una a statuto speciale. Sappada dovrebbe entrare a far parte della provincia di Udine.

Sappada (Plodn nel dialetto tedesco, Bladen in tedesco, Sapade o Ploden in friulano e Sapada in ladino) si sviluppa lungo una valle attraversata dal fiume Piave e si trova a 1.245 metri di altitudine nell’estremità nord-orientale delle Dolomiti, in una zona al confine tra Veneto, Friuli Venezia Giulia e Austria. Sappada è conosciuta soprattutto come meta turistica sia invernale che estiva e perché, in Veneto, è un’isola germanofona.

Simonetta Rubinato, deputata veneta del PD, ha già annunciato che le autorità venete faranno ricorso alla Corte Costituzionale contro il passaggio di Sappada.

 

ANSA/FRANCESCO FONTANA HOFFER