• Cultura
  • mercoledì 15 novembre 2017

Netflix Italia farà una serie sulla “vite segrete degli adolescenti di Roma”, ispirata a quella storia di prostituzione minorile ai Parioli

Netflix Italia ha annunciato che la sua terza serie tv originale italiana – dopo Suburra e una serie-documentario, che ancora deve uscire, sulla Juventus – sarà «liberamente ispirata alla vicenda delle baby squillo dei Parioli» e sarà «uno sguardo indiscreto nella vita segreta dei liceali italiani». Il riferimento è alle minorenni che si prostituivano – o venivano fatte prostituire – a Roma, in diversi luoghi tra cui il quartiere Parioli. La serie si intitolerà Baby e le riprese della serie inizieranno nel 2018. Netflix ha scritto:

Baby è una storia di formazione che esplora le vite segrete degli adolescenti di Roma. Liberamente ispirata ad una storia vera, lo scandalo delle baby squillo scoppiato a Roma nell’estate 2014, la serie racconta le vicende di un gruppo di ragazzi dei Parioli in cerca della propria identità e indipendenza tra amori proibiti, pressioni familiari e segreti condivisi.

La serie drammatica in 8 episodi esplora le più diverse esperienze dei teenager italiani attraverso lo stile audace dei GRAMS, un nuovo collettivo di scrittori composto da cinque giovani autori: Antonio Le Fosse, Eleonora Trucchi, Marco Raspanti, Giacomo Mazzariol e Re Salvador. Gli scrittori Isabella Aguilar e Giacomo Durzi si sono uniti al gruppo, contribuendo con la loro visione al racconto della vicenda.

(Pascal Le Segretain/Getty Images)