• Italia
  • lunedì 13 novembre 2017

L’infermiera di Treviso che fingeva di vaccinare i bambini è stata licenziata

Emanuela Petrillo, l’infermiera di Treviso che per mesi ha fatto finta di eseguire vaccinazioni su centinaia di bambini, è stata licenziata per giusta causa in quanto non avrebbe adempiuto agli obblighi contrattuali. La decisione è stata presa dall’ASL 2 della provincia di Treviso. Petrillo è stata scoperta dopo che alcuni colleghi si sono insospettiti perché durante le sue vaccinazioni non sentivano i bambini piangere. Petrillo ha avuto il compito di eseguire vaccinazioni tra il marzo e il giugno del 2016, dopo essere stata trasferita a Treviso dall’azienda sanitaria di Udine. Dopo la scoperta delle finte vaccinazioni, circa 500 tra bambini e adulti sono stati nuovamente vaccinati. Petrillo è anche indagata per peculato, omissione di atti d’ufficio e falsità in dichiarazioni.

(AP Photo/Achmad Ibrahim)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.