• TV
  • lunedì 13 Novembre 2017

I dati Auditel di ieri ancora non ci sono, ed è una cosa insolita

I dati Auditel di ieri sera – che misurano, in base a un campione statistico, quanta gente guarda ogni programma tv – non sono ancora arrivati. È una cosa insolita, perché di solito arrivano entro mezzogiorno, e se ne sta parlando perché quelli di ieri erano particolarmente attesi. Le Iene avevano trasmesso un servizio con scherzo a Marco Travaglio (decisamente contro Mediaset) e, soprattutto, un servizio sulle accuse di molestie nei confronti di Fausto Brizzi, regista, scrittore e produttore. Ieri era anche la serata in cui Massimo Giletti tornava in tv con un nuovo programma su La7, dopo che si era molto parlato del fatto che fosse andato via dalla Rai: il nuovo programma si chiama “Non è l’Arena”; quello vecchio si chiamava “L’Arena”. Intanto, sui Rai1 c’era, come ormai da qualche settimana, “Che tempo che fa” di Fabio Fazio, che ha intervistato Luigi Di Maio.

La pubblicazione dei dati Auditel è stata prima rimandata alle 16 e poi ritardata ancora. Auditel ha scritto:

I dati sull’ascolto della televisione di domenica 12 novembre hanno subito un ritardo nell’orario di pubblicazione a causa di un rallentamento riscontrato in un server di produzione Nielsen. I dati sono integri e perfettamente raccolti. Il ritardo della pubblicazione è dovuto esclusivamente ai protocolli di controllo qualità della Società che prevedono, in circostanze di questo tipo, una doppia procedura di verifica a tutela della massima accuratezza delle informazioni. Per effetto di questo processo, i dati di ascolto di domenica verranno regolarmente rilasciati al mercato entro il pomeriggio di oggi.

Urbano Cairo, editore del Corriere della Sera e di La7, ha detto: «Mi stupisce molto che proprio oggi, dopo il primo duello tra Fazio e Giletti, ci sia un ritardo così importante della pubblicazione dei dati Auditel di ieri sera. Non voglio pensare male, anche se qualcuno diceva che a pensar male si fa peccato ma si indovina».