• Mondo
  • mercoledì 25 Ottobre 2017

Il presidente catalano Carles Puigdemont non andrà a parlare al Senato spagnolo, infine

Il presidente catalano Carles Puigdemont ha deciso di non intervenire al Senato spagnolo in merito all’applicazione dell’articolo 155 della Costituzione, ovvero quell’articolo che permette allo stato spagnolo di costringere una Comunità autonoma (come la Catalogna) a rispettare la legge. Negli ultimi due giorni si era parlato della possibilità che Puigdemont si presentasse in Senato per cercare di dissuadere i parlamentari spagnoli dall’applicazione dell’articolo 155. Oggi il governo catalano ha però confermato che non ci sarà alcuna visita: secondo il giornale catalano Nacional, Puigdemont avrebbe rinunciato perché ritiene che il governo spagnolo abbia già deciso di applicare l’articolo 155 e non abbia alcuna intenzione di tornare sui suoi passi.

Giovedì sera ci sarà una seduta del Parlamento catalano, convocata formalmente per discutere di come porsi di fronte all’applicazione dell’articolo 155: molti credono però che la seduta sarà usata da Puigdemont e dalla maggioranza parlamentare che lo sostiene per dichiarare l’indipendenza della Catalogna. Venerdì invece dovrebbe tenersi la votazione definitiva al Senato spagnolo relativa alle misure decise nell’ambito dell’articolo 155.

Il presidente catalano Carles Puigdemont (David Ramos/Getty Images)