Mogadiscio, Somalia
  • Mondo
  • lunedì 16 ottobre 2017

Il numero delle persone morte negli attentati a Mogadiscio è salito a 276

Mogadiscio, Somalia

Il numero delle persone morte negli attentati a Mogadiscio, la capitale della Somalia, è salito a 276. Ci sono state due esplosioni, sabato scorso: la più potente è avvenuta tramite un’autobomba nel quartiere Hodan, molto trafficato e pieno di hotel, ristoranti, negozi e uffici governativi. Oltre 176 corpi sono stati seppelliti senza che fosse possibile riconoscerli, a causa della gravità delle ferite riportate. Non c’è ancora stata nessuna rivendicazione, ma si potrebbe trattare di un attentato del gruppo islamista al Shabaab, alleato di al Qaida, per mettere in difficoltà il governo sostenuto dall’ONU. È l’attentato che ha fatto più morti nella storia della Somalia.

Un soldato somalo nel quartiere Hodam, nel centro della capitale, dove sabato è esplosa un'autobomba. (MOHAMED ABDIWAHAB/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.