Campari ha venduto Lemonsoda a un’azienda danese

E tutte le altre bevande analcoliche tranne il Crodino

Il gruppo Campari, una delle più importanti società di bevande alcoliche e analcoliche al mondo, ha venduto Lemonsoda e la produzione delle sue bibite analcoliche all’azienda di birre e bevande danese Royal Unibrew A/S per 80 milioni di euro. L’accordo comprende la cessione oltre che di Lemonsoda, di Oransoda, Pelmonsoda, Mojito soda, i marchi Crodo, tranne il Crodino, il sito di produzione e imbottigliamento di Crodo, la sorgente d’acqua e il magazzino, e prevede che Royal Unibrew continuerà a produrre alcuni prodotti di Campari imbottigliati nello stabilimento di Crodo.

(Lars Halbauer ANSA)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.