• Mondo
  • sabato 26 Agosto 2017

Per la prima volta una nave ha attraversato il Mar Glaciale Artico senza l’aiuto di una barca rompighiaccio

Il 17 agosto petroliera russa è riuscita ad attraversare la cosiddetta “rotta marittima del Nord”, il passaggio che collega Asia ed Europa passando per il Mar Glaciale Artico, senza l’aiuto di una nave rompighiaccio. È la prima nave che riesce a compiere la traversata senza una nave rompighiaccio.

La petroliera, chiamata Christophe de Margerie in omaggio all’ex direttore generale della società di energia francese Total ucciso in un incidente aereo a Mosca nel 2014, è stata costruita apposta per la traversata: è partita dalla Norvegia ed è arrivata in Corea del sud impiegando 19 giorni. Secondo l’azienda che possiede la petroliera – Sovcomflot, di proprietà del governo russo – il viaggio è durato circa durato circa due terzi del tempo impiegato con la rotta abitualmente utilizzata, quella che passa per il Canale di Suez. Secondo la stessa Sovcomflot il tragitto è stato facilitato dall’aumento delle temperature dovute al riscaldamento globale, che stanno lentamente sciogliendo i ghiacci artici.

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che si tratta di un grande evento per l’apertura dell’Artico, il cui sfruttamento commerciale era nei piani del governo russo già da diversi anni.

(EPA/SOVCOMFLOT )