• Italia
  • giovedì 24 Agosto 2017

Virginia Raggi ha sostituito l’assessore al Bilancio del Comune di Roma Andrea Mazzillo con Gianni Lemmetti

Virginia Raggi ha annunciato mercoledì di aver sostituito l’assessore al bilancio Andrea Mazzillo. Al suo posto arriverà l’ex assessore al bilancio del comune di Livorno, Gianni Lemmetti, che aveva comunicato ieri mattina le sue dimissioni dalla giunta del comune toscano. Lemmetti è il terzo assessore al Bilancio nominato nella giunta di Raggi in poco più di un anno (il quarto, se si considera anche la nomina annunciata ma non formalizzata di Raffaele De Dominicis).

Da circa un mese Mazzillo era considerato “in bilico”, nonostante avesse l’incarico più delicato di tutta la giunta, dopo quello del sindaco. Alla fine di luglio, aveva duramente criticato la sindaca, dicendo al vicedirettore di Repubblica Sergio Rizzo: «Qui serve una svolta, continuando così andiamo a sbattere. Va a sbattere tutta la città». Al Messaggero aveva dichiarato di essere contrario agli “assessori pendolari”, cioè i manager, provenienti soprattutto dal Nord Italia, scelti da Raggi per riempire i vuoti nella giunta causati dalle numerose dimissioni di assessori e manager. Dopo i commenti sui giornali, Raggi aveva risposto duramente a Mazzillo che si era subito scusato.

L’incidente sembrava rientrato, ma oggi i giornali scrivono che, una volta messo a tacere l’incidente, Raggi ha iniziato a cercare un nuovo assessore al Bilancio. Un compito non facile, visto che Roma è in grosse difficoltà finanziarie e l’assessore al Bilancio è considerato di solito il primo responsabile di un eventuale dissesto. Alla fine, Raggi ha scelto l’attuale assessore al Bilancio della giunta di Livorno, guidata dal Movimento 5 Stelle e considerata dai giornalisti una delle più fedeli, insieme a quella di Roma, alla linea “ortodossa” del Movimento, rappresentata da Grillo e dallo staff della Casaleggio Associati.

Lemmetti, il sostituto di Mazzillo, ha 48 anni ed è nato a Pietrasanta, in provincia di Lucca. È laureato in Economia ed è commercialista. Tra gli altri lavori che ha svolto è stato cassiere di una famosa discoteca della riviera toscana. Una causa in cui il proprietario lo accusa del furto di 1.500 euro si è conclusa con un’assoluzione perché il fatto non sussiste (l’episodio, per il quale Lemmetti ha dato spiegazioni non sempre coerenti, era stato raccontato dal Tirreno).

(ANSA/ANGELO CARCONI)