• Mondo
  • giovedì 17 Agosto 2017

Due importanti comitati di consiglieri di Trump hanno deciso di sciogliersi per protesta

Due comitati di consiglieri del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, formati da grandi imprenditori e CEO di grosse società statunitensi, hanno deciso di sciogliersi per protesta dopo le controverse prese di posizione di Trump sull’estrema destra americana. I membri del President’s Strategic and Policy Forum e del President’s American Manufacturing Council hanno comunicato ieri la decisione di sciogliersi durante una telefonata con il consigliere di Trump Jared Kushner, spiegando che la decisione era stata presa all’unanimità. I due gruppi erano stati formati da Trump poco dopo la sua elezione con lo scopo di consigliare l’amministrazione sulle nuove politiche a favore delle imprese e sulla riforma del sistema fiscale. Da gennaio, tuttavia, i gruppi si erano riuniti solo due volte. Poco dopo aver ricevuto la notizia dello scioglimento dei due comitati, Trump ha scritto su Twitter di essere stato lui ad abolirli.

Da sinistra, il CEO di Apple, Tim Cook, Donald Trump, il CEO di Microsoft, Satya Nadella e il CEO di Amazon, Jeff Bezos (Chip Somodevilla/Getty Images)