• Mondo
  • martedì 15 Agosto 2017

Circa 50mila persone sono bloccate al confine tra Siria e Giordania

Secondo il portavoce delle Nazioni Unite Farhan Haq circa 50.000 persone, in prevalenza donne e bambini siriani, sono bloccate nella zona occidentale del confine tra Siria e Giordania, area considerata sempre più a rischio per via dei combattimenti tra l’esercito fedele a Bashar al Assad e gruppi di ribelli siriani. Sempre secondo Haq, in molti stanno cercando di lasciare la zona «rischiando ulteriori pericoli in un luogo desertico e inospitale». Le migliaia di persone ancora ferme lungo il confine non dispongono di viveri a sufficienza per una permanenza prolungata.

(KHALIL MAZRAAWI/AFP/Getty Images)