• Italia
  • martedì 1 Agosto 2017

L’assessore al Bilancio di Roma, Andrea Mazzillo, ha rinunciato alle deleghe alla gestione del patrimonio

L’Assessore al Bilancio del comune di Roma, Andrea Mazzillo, ha rinunciato oggi alle deleghe al Patrimonio dopo aver scoperto che il sindaco, Virginia Raggi, era in cerca di un nuovo assessore che si occupasse di questa materia. Mazzillo resterà assessore al Bilancio, almeno per il momento. In una nota diffusa alle agenzie di stampa, Mazzillo ha scritto: «Preso atto, attraverso una chat, dell’intenzione della sindaca di nominare altri due assessori: uno con delega ai lavori pubblici e l’altro con delega al Patrimonio e politiche abitative, senza avermi neanche informato, ho ritenuto di rimettere formalmente a disposizione della sindaca le deleghe attinenti al Patrimonio già da stamattina».

Mazzillo si era già scontrato con il sindaco Raggi nel corso del fine settimana, quando aveva detto al vicedirettore di Repubblica Sergio Rizzo: «Qui serve una svolta, continuando così andiamo a sbattere. Va a sbattere tutta la città». Raggi gli aveva risposto: «Chi preferisce polemizzare si mette da solo fuori dal gruppo». Mazzillo a quel punto aveva precisato la sua posizione, specificando con un post su Facebook: «Condivido pienamente le linee strategiche e operative della sindaca Virginia Raggi nella conduzione della macchina amministrativa». Nonostante il ripensamento di Mazzillo, il sindaco avrebbe comunque deciso di togliergli parte delle sue responsabilità.

(ANSA/ANGELO CARCONI)