• Mondo
  • lunedì 31 luglio 2017

L’ISIS ha rivendicato un attentato vicino all’ambasciata irachena a Kabul

Questa mattina un’autobomba è esplosa vicino all’ambasciata irachena a Kabul, la capitale dell’Afghanistan. Secondo fonti di diversi giornali, tra cui Al Jazeera, l’attacco non sarebbe ancora terminato: alcuni miliziani si sarebbero rifugiati in un edificio vicino all’ambasciata e sarebbe in corso una sparatoria con le forze di sicurezza afghane. Non si sa ancora se ci siano morti o feriti. L’attacco è stato rivendicato dallo Stato Islamico (o ISIS). L’ambasciata irachena si trova in una zona della città conosciuta come Shahr-e-Now, che si trova appena fuori la cosiddetta “green zone”, dove si trovano molte ambasciate e missioni diplomatiche.

(SHAH MARAI/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.