(Dan Mullan/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 30 Luglio 2017

Vettel ha vinto il Gran Premio di Formula 1 d’Ungheria

Era partito in pole position ed è arrivato davanti all'altro ferrarista Kimi Raikkonen

(Dan Mullan/Getty Images)

Il pilota tedesco della Ferrari Sebastian Vettel ha vinto il Gran Premio di Formula 1 d’Ungheria, l’undicesimo del Mondiale. Il suo compagno di scuderia Kimi Raikkonen è arrivato secondo, mentre Valtteri Bottas e Lewis Hamilton della Mercedes sono arrivati terzo e quarto. L’ultima volta che le Ferrari erano riuscite ad arrivare prima e seconda era stata nel Gran Premio di Monaco. La “doppietta” di Monaco era arrivata molti anni dopo la precedente, che fu nel 2010, quando nel Gran Premio di Germania al primo e al secondo posto arrivarono Fernando Alonso e Felipe Massa.

È la 46esima vittoria in carriera e la quarta in questa stagione per Vettel, che ha mantenuto quindi il suo primo posto nella classifica piloti, aumentando il suo vantaggio su Hamilton: hanno rispettivamente 202 e 188 punti, mentre prima erano separati da un solo punto. Il terzo in classifica rimane Bottas con 169 punti, mentre in quarta e in quinta posizione ci sono Daniel Ricciardo con 117 punti e Raikkonen con 116. Il prossimo Gran Premio sarà il 27 agosto in Belgio e subito dopo, il 3 settembre, ci sarà il Gran Premio di Monza.

Vettel era partito in pole position, Raikkonen era partito dal secondo posto e al terzo e al quarto posto c’erano le Mercedes di Bottas e Hamilton.  Era la terza volta in questo Mondiale che le due Ferrari partivano in prima fila e per Vettel è la terza pole position in questa stagione, e la 48ª in carriera La vittoria delle due Ferrari arriva dopo un po’ di gare in cui le Ferrari, che erano andate fortissimo nella prima parte del Mondiale, erano andate peggio delle Mercedes. Negli ultimi quattro Gran Premi Vettel non aveva mai vinto, ed era arrivato sul podio solo una volta. Hamilton aveva invece vinto due volte e Bottas era arrivato tre volte secondo e una volta primo.

La storia del Gran Premio d’Ungheria

Il primo Gran Premio automobilistico d’Ungheria si svolse negli anni Trenta, ma la Seconda guerra mondiale e la Guerra fredda frenarono la diffusione delle gare automobilistiche nel paese. Negli anni Ottanta si pensò di organizzare un Gran Premio di Formula 1 in uno dei paesi del blocco sovietico, per facilitare – anche grazie all’automobilismo – la distensione con il resto dell’Occidente. Inizialmente si pensò di farlo a Mosca, in Russia; poi si decise di organizzare un Gran Premio in Ungheria e il sito della Formula 1 ha scritto che il merito fu soprattutto «dell’autorità sportiva nazionale». All’iniziò si pensò a un circuito cittadino per le strade di Budapest, poi si decise di costruirne uno – l’Hungaroring – in una valle a 20 chilometri dalla città.

formula1-gp

Il primo Gran Premio di Formula 1 d’Ungheria si svolse nel 1986: ci furono quasi 200mila spettatori e lo vinse il brasiliano Nelson Piquet, che guidava una Williams-Honda. Il Gran Premio d’Ungheria ha 16 curve ed è piuttosto stretto: è considerato uno dei Gran Premi in cui i sorpassi sono più difficili. È famoso per la gara del 1990, in cui il belga Thierry Boutsen vinse con solo tre decimi di vantaggio sul brasiliano Ayrton Senna. Ma anche per la gara del 1997 in cui il britannico Damon Hill fece un gran sorpasso sul tedesco Michael Schumacher, ma non vinse perché ebbe un problema meccanico all’ultimo giro, e per quella del 2003, la prima vinta in Formula 1 dallo spagnolo Fernando Alonso.

L’anno scorso il Gran Premio di Ungheria fu vinto da Hamilton, che arrivò davanti al suo compagno di scuderia Nico Rosberg. Vettel arrivò quarto. In tutto, Hamilton ha vinto cinque Gran Premi d’Ungheria, Vettel solo uno, nel 2015.